News - Eventi

Claudio Scipioni, il giovane imprenditore agricolo, titolare della Agricola Scipioni diventa un esempio per tutti gli imprenditori agricoli che hanno volontà e capacità di portare innovazione nel settore dell'agricoltura in generale e nella coltivazione della patata di qualità nel particolare.
Dopo aver vinto, con la sua "patata Innovator" il concorso Fattore Futuro, indetto dalla multinazionale McDonald's per selezionare in base alla qualità del prodotto i migliori fornitori di patate in Italia, l'imprenditore agricolo Claudio Scipioni, di recente, ha partecipato ad un evento a Pescara dove sono state spiegate al pubblico partecipante le elevate proprietà organolettiche e di salubrità della patata Innovator prodotta dalla Agricola Scipioni nella Piana Del Fucino.

Di seguito uno stralcio di giornale quotidiano che riporta l'evento e che mette in evidenza le capacità imprenditoriali nel settore agricolo del giovane Claudio Scipioni.

Claudio Scipioni




Claudio Scipioni, con la sua Azienda Agricola Scipioni, è uno dei 20 imprenditori agricoli under 40 scelti come nuovi fornitori da McDonald’s Italia.

Sono stati selezionati per i loro progetti di innovazione e sostenibilità.

Milano, 9 ottobre 2015 – McDonald’s Italia presenta oggi ad Expo2015 i venti giovani agricoltori selezionati all’interno di “Fattore Futuro”, il progetto di McDonald’s nato con l’obiettivo di accompagnare i giovani imprenditori agricoli nello sviluppo delle loro aziende che ha ricevuto il Patrocinio del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali.

L’iniziativa, presentata a fine febbraio 2015, si è rivolta a tutti gli imprenditori agricoli italiani con meno di 40 anni, con un progetto di innovazione e sostenibilità per la propria azienda, offrendo a 20 di loro la possibilità di entrare a far parte dei fornitori italiani di McDonald’s per tre anni. Sono state oltre 130 le candidature raccolte nell’arco di sei mesi da agricoltori e allevatori operanti all’interno di 7 diverse filiere: carne bovina, carne avicola, grano, insalata, patata, frutta, latte.

“Siamo felici di accogliere questi 20 imprenditori nel sistema McDonald’s che darà loro la certezza di un contratto pluriennale e la possibilità di essere inseriti in un sistema che, grazie ai nostri partner, opera su scala internazionale con sistemi produttivi e di certificazione all’avanguardia. Il nostro obiettivo è quello di dar loro la possibilità di far crescere concretamente, e in modo sostenibile, queste aziende. Continuiamo ogni anno a confermare non solo di credere nel paese, ma soprattutto nei suoi giovani” dichiara Roberto Masi, Amministratore Delegato di McDonald’s Italia.

Il Ministro delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali, che ha patrocinato il progetto, ha così commentato: “Prendo questa occasione per ringraziarvi di cuore, in particolare Fattore Futuro, di questo lavoro che avete fatto per ingaggiare fino in fondo l’esperienza di 20 giovani agricoltori italiani, per collegarli al vostro progetto e alla vostra attività quotidiana..."

20 agricoltori con 20 storie molto diverse tra loro, accomunate dalla passione per la propria terra e il proprio lavoro. Uomini e donne, tra i 20 e i 40 anni, provenienti da 9 regioni e 14 province italiane. Alcuni hanno seguito le orme dei propri genitori e ora gestiscono l’attività di famiglia, altri hanno costruito da soli un’azienda partendo da zero. A loro Fattore Futuro offrirà una collaborazione, della durata di tre anni, che permetterà lo sviluppo di 20 progetti disostenibilità e innovazione in grado di far crescere l’azienda. C’è chi punterà sul biologico, chi utilizzerà le più avanzate tecnologie d’irrigazione e il conseguente risparmio di acqua o eliminerà l’impiego di fitofarmaci e fertilizzanti, chi percorrerà la strada dell’autosufficienza energetica attraverso l’uso di fonti rinnovabili.

 

Giovani agricoltori italiani nel progetto “Fattore Futuro” di McDonald’s